fbpx

Differimento del versamento delle imposte al 31 luglio 2024

Ti ricordiamo che per le partite Iva il versamento del saldo e primo acconto delle imposte slitta senza maggiorazione dal 30 giugno al 31 luglio; a fine luglio e senza penali di sorta anche i pagamenti dei soci di società di persone, di società in trasparenza e di associazioni professionali; più tempo anche per trasmettere le dichiarazioni dei redditi il cui termine di invio passa dal 30 settembre al 15 ottobre.

Il tax day per le partite Iva
Come stabilito all’articolo 37 del decreto legislativo, il termine dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi e da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e di imposta sul valore aggiunto, per il primo anno di applicazione dell’istituto del concordato preventivo biennale, è fissato al 31 luglio senza alcuna maggiorazione.
 
I soggetti interessati sono:
  • i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale (e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell’economia e delle finanze, tenuti a effettuare entro il 30 giugno 2024)
  • i soggetti che presentano cause di esclusione agli ISA.
  • i soggetti che applicano il regime dei minimi (di cui all’articolo 27, comma 1, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98)
  • i soggetti che applicano il regime dei forfettari (di cui all’articolo 1, commi da 54 a 86, della legge 23 dicembre 2014, n. 190.
  • i contribuenti che partecipano a società, associazioni e imprese in trasparenza fiscale.
Iscriviti alla newsletter

Informazioni utili, aggiornamenti su scadenze e agevolazioni fiscali, eventi e molto altro.