Nuovo Decreto Natale: le regole previste

Articolo del 21-12-2020 in Categorie condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su Google+

Il Consiglio dei Ministri ha varato il cosiddetto “Decreto Natale” (Decreto Legge 18 dicembre 2020, n.172) con nuove regole previste per il periodo compreso tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021. 
 
Nei giorni 24, 25, 26, 27, 31 dicembre 2020 e 1,2,3,5,6 gennaio 2021 in tutta Italia saranno valide le regole relative alla zona rossa come da Dpcm del 03.12.2020.
 
– Sono vietati gli spostamenti, nel proprio Comune, fra Comuni e Regioni, in qualsiasi orario, salvo per motivi di lavoro, necessità e salute, da documentare con autodichiarazione.
– Sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), è consentito l’asporto sino alle 22,00 e la consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie.
– Sono chiuse le attività commerciali al dettaglio salvo per la vendita di beni alimentari e di prima necessità (elencate nell’allegato 23 del Dpcm 3 dicembre), sia nei negozi di vicinato, sia nella media grande distribuzione
– Aperte: edicole, tabaccherie, farmacie, lavanderie, parrucchiere e barbieri (per le attività di servizi alla persona ammesse allegato 24 del Dpcm 3 dicembre)
 
***
 
Nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021 in tutta Italia saranno valide le regole relative alla zona arancione come da Dpcm del 03.12.2020
.
– Dalle 5 alle 22 è consentito spostarsi esclusivamente all’interno del proprio Comune senza necessità di motivare lo spostamento; dalle 22,00 alle 5,00 sono vietati tutti gli spostamenti, a eccezione di quelli motivati da comprovate (con autocertificazione) esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.  
– sono, altresì, consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia
– Aperti tutti i generi di negozi e i servizi alla persona  
– I ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto dalle 5 alle 22 e per la consegna a domicilio senza limiti di orario. Non sono comunque consentiti gli assembramenti né il consumo in prossimità dei locali.
 
***
 
Dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà, però, consentito uscire di casa per andare in visita nelle abitazioni di parenti e amici, rispettando regole precise:

– le persone che si spostano non possono essere più di due, a meno che non portino con loro figli minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti conviventi;
– lo «spostamento verso le abitazioni private è consentito una volta sola al giorno in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22», quindi rispettando il coprifuoco;
– si può andare «verso una sola abitazione», e questa deve essere “ubicata nella medesima regione“.

 
Consulta le FAQ del Governo (in aggiornamento rispetto al presente Decreto): 
.
Per prendere visione del Decreto Legge Natale clicca qui
.
Consulta la presentazione riepilogativa del Decreto
Confartigianato Imprese Torino • CF 80085480012 • PI 06610390012 | Privacy & Cookies Policy

Attenzione, questo sito utilizza funzioni JavaScript.
Per una navigazione completa, attivalo dal pannello delle preferenze oppure utilizza un browser che lo supporti.