fbpx

Domenica 19 Marzo – ore 18.30 Chiesa di San Francesco D’Assisi – Via San Francesco d’Assisi, 11 – Torino

Mons. Cesare NOSIGLIA celebra una S.MESSA PER GLI ARTIGIANI

su iniziativa di Confartigianato Torino

Su iniziativa di Confartigianato Torino, domenica 19 Marzo alle ore 18.30 presso la Chiesa di San Francesco D’Assisi di Torino, Monsignor Cesare Nosiglia, Arcivescovo della Città, officerà una celebrazione eucaristica dedicata agli artigiani, nella ricorrenza di San Giuseppe lavoratore.

In quell’occasione verrà benedetto lo stendardo di Confartigianato Torino e di ANAP (Associazione Nazionale Anziani Pensionati.

“Siamo particolarmente onorati di partecipare alla officiazione di questa Messa – dichiara Dino De Santis, Presidente di Confartigianato Torino – celebrata da Monsignor Nosiglia in occasione della festività di San Giuseppe, che rappresenta l’emblema del lavoratore-artigiano. Seguiamo con attenzione ed apprezziamo le ripetute prese di posizione di Mons. Nosiglia sulla frattura, sociale ed economica, che divide la nostra città in due, il centro e le estreme periferie, e percepiamo la sua particolare sensibilità nei confronti degli ultimi e degli svantaggiati. Ecco, gli artigiani si sentono tra gli ultimi. E vogliamo ricordare nella solenne giornata del 19 marzo non solo gli artigiani che lavoro ma quelli che non ce l’hanno fatta, che si sono arresi, schiacciati dal peso del fisco e dalla burocrazia, dalla mancanza di domanda interna, dalla concorrenza della grande distribuzione, dalla lontananza delle istituzioni e dal senso di insicurezza a fronte di micro – criminalità e di un’immaginazione non sempre governata. Grazie a questa Messa tutti noi ci sentiremo meno soli”. “Risuonano ancora nei nostri cuori le parole di Papa Francesco – conclude Dino De Santis – che nella sua visita a Torino ha lanciato un appello a non rassegnarci, a guardare al futuro con coraggio e ad essere ogni giorno artigiani e creativi. Se vogliamo progettare un nuovo sviluppo per Torino non possiamo prescindere dal passato manifatturiero della nostra città: una verità profonda che tutti, a partire da chi ha la responsabilità politiche, dovrebbe tenere bene presente. Parole importanti, quelle di Papa Francesco, che ci hanno commosso e dato nuovi stimoli a proseguire nel nostro faticoso impegno”. Alla celebrazione interverrà il coro C.A.R.P. (Coro Amatoriale Regionale Polifonico) diretto da Simone Birolo.

Ricordiamo che molte delle cappelle della Chiesa di S. Francesco ebbero nel passato il patronato di varie corporazioni, tra cui sarti, scalpellini, stuccatori e speziali. Inoltre, in questa Chiesa Don Giovanni Bosco rimane tre anni (1841 – 1844) e sull’altare dell’Angelo Custode, celebrò la sua prima Messa il  6 giugno 1841, assistito da Don Giuseppe Cafasso.

Scarica il comunicato stampa.

Iscriviti alla newsletter

Informazioni utili, aggiornamenti su scadenze e agevolazioni fiscali, eventi e molto altro.