fbpx

Decreto: Dino De Santis, Presidente di Confartigianato Torino: “Nell’ultimo Decreto vediamo manifestarsi l’anima anti-imprenditoriale del Governo”.

“Nell’ultimo Decreto non vediamo solo manifestarsi l’anima anti-imprenditoriale del Governo, che ignora cosa significhi alzarsi la mattina per aprire bottega, ma c’è la chiara volontà di additare ristoratori, pasticcerie, rosticcerie e gelaterie come i principali responsabili della diffusione del virus. Da quando la pandemia è scoppiata nel nostro Paese, alle categorie produttive è stato chiesto un grande sforzo di responsabilità: abbiamo chiuso le nostre attività per tre mesi, abbiamo investito per mettere in sicurezza luoghi di produzione e di vendita, abbiamo nuovamente richiuso, abbiamo
riaperto e ora, fuori tempo massimo, ci chiedono di richiudere al pubblico, come se le imprese legate al food e alla ristorazione siano degli interruttori che possono accendersi o spegnersi in tempo reale. Voglio ricordare che il mondo delle imprese artigiane lavorano prevalentemente nel periodo natalizio, e se viene meno questa finestra possono dire addio a buona parte del fatturato dell’intero anno”.

Comunicato stampa

Iscriviti alla newsletter

Informazioni utili, aggiornamenti su scadenze e agevolazioni fiscali, eventi e molto altro.