fbpx

Targa prova: semplificazione dell’autorizzazione alla circolazione dei veicoli di prova

Confartigianato Torino Autoriparazione informa che il Ministero Infrastrutture e Trasporti ha emanato una nuova circolare che integra e semplifica il procedimento di autorizzazione alla circolazione dei veicoli. Qui i punti salienti:
 
– autorizzazione alla circolazione con targa prova per i veicoli già immatricolati. La circolazione di prova è data dall’esigenza di effettuare prove tecniche, sperimentali o costruttive, anche, per ragioni di vendita o allestimento. Ciò permette di salvaguardare l’operatività degli autoriparatori, ribadendo che la circolazione di prova è consentita pure in deroga agli obblighi di revisione
 
– viene esplicitato il meccanismo di calcolo per il limite massimo delle autorizzazioni rilasciabili, in base a tipologia attività, sedi azienda e dipendenti/collaboratori dell’impresa stessa.
Il rapporto è fissato in 1 autorizzazione ogni 5 addetti, costituiti dalla somma dei dipendenti (con contratto di lavoro subordinato) e dei collaboratori (con contratto di agenzia non inferiore ai 12 mesi). Se la somma è inferiore a 5 è comunque rilasciata 1 sola autorizzazione
 
– il regime transitorio per le autorizzazioni già rilasciate
 
– novità su rilascio, aggiornamento, rinnovo e revoca autorizzazioni di circolazione di prova. I procedimenti di rilascio e rinnovo sono gestiti in via telematica. L’autorizzazione ha durata annuale ed è soggetta al rinnovo entro sei mesi dalla sua scadenza
 
– inoltre non è consentita la circolazione su strada con autorizzazione alla circolazione di prova revocata
 
– per quanto concerne l’uso dell’autorizzazione è riconfermato il divieto di circolare con autorizzazione scaduta di validità, anche, nei termini per effettuare il rinnovo (6 mesi) o revocata
 
– la targa prova va posizionata in modo visibile per rendere visibile la targa di immatricolazione o, quando previsto, la targa ripetitrice. Dei danni cagionati dal veicolo in circolazione di prova risponde, se ne ricorrano i pressuposti, l’assicuratore dell’autorizzazione alla circolazione di prova
 
– circa smarrimento, sottrazione, deterioramento, distruzione della targa di prova viene innovato il regime in materia 
 
Le modalità di rilascio del certificato sono dettagliate nella circolare del 2 maggio u.s.
 
Per maggiori informazioni sulla categoria autoriparazione scrivi a 
infocategorie@confartigianatotorino.it 
Iscriviti alla newsletter

Informazioni utili, aggiornamenti su scadenze e agevolazioni fiscali, eventi e molto altro.