Cartello case costruttrici camion: azione di tutela per gli autotrasportatori

Articolo del 17-01-2019 in Trasporti condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su Google+

Informiamo che le Associazioni Italiane degli Autotrasportatori ANITA, Assotir, Confartigianato Trasporti, FAI, FIAP, UNITAI, SNA CasaArtigiani si sono adoperate per supportare i propri associati in un’azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal Cartello delle case costruttrici, peraltro già sanzionate dalla Commissione Europea.

Le aziende di autotrasporto che hanno acquistato autocarri da almeno 6 tonnellate dai produttori coinvolti (Volvo/Renault, Man, Daimler/Mercedes, Iveco, DAF e Scania) tra gennaio 1997 e gennaio 2011, hanno potenzialmente diritto al risarcimento del sovrapprezzo pagato.

Le imprese italiane si uniranno ad una class action europea, già instaurata davanti al Tribunale di Amsterdam da Omni Bridgeway ed assistita dallo studio legale Loyens & Loeff, che non comporterà alcuna spesa legale per gli associati.

E’ stata anche creata una piattaforma on-line su misura ove le imprese potranno facilmente caricare i propri dati e documenti utili per esercitare il proprio diritto risarcitorio.

Per ulteriori informazioni in merito si prega di contattare l’Associazione alla mail novara@confartigianatotorino.it .

Confartigianato Imprese Torino • CF 80085480012 • PI 06610390012 | Privacy & Cookies Policy

Attenzione, questo sito utilizza funzioni JavaScript.
Per una navigazione completa, attivalo dal pannello delle preferenze oppure utilizza un browser che lo supporti.