Obbligo di mascherina all’aperto dal 29 maggio al 2 giugno

Articolo del 28-05-2020 in Categorie condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su Google+

Il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha firmato l’ordinanza n. 64 del 27 maggio 2020, che prevede da venerdì 29 maggio fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno, salvo diverse regolamentazioni dei Sindaci relative al proprio territorio comunale, l’obbligo di usare la mascherina in tutti i luoghi pubblici all’aperto del territorio regionale, ma solo all’interno dei centri abitati e nelle aree commerciali.

L’obbligo non sarà valido per i bambini di età inferiore a sei anni, per i soggetti con forme di disabilità o con patologie non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione individuale. Non sarà, inoltre, obbligatorio indossare la mascherina mentre si pratica attività sportiva e motoria.

Per quanto riguarda, invece, le attività di ristorazione continuano a essere valide negli esercizi pubblici di somministrazione alimenti le prescrizioni previste dalle linee guida del Protocollo nazionale siglato tra Regioni e Governo. Pertanto l’uso della mascherina non è obbligatorio per chi siede ai tavoli di un locale, sia all’interno sia all’esterno nei dehors.

Leggi il testo del Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 64 – 27 maggio 2020

Il DPGR n.65 del 28 maggio specifica il regime sanzionatorio del provvedimento:

Leggi il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 65 – 28 maggio 2020

Confartigianato Imprese Torino • CF 80085480012 • PI 06610390012 | Privacy & Cookies Policy

Attenzione, questo sito utilizza funzioni JavaScript.
Per una navigazione completa, attivalo dal pannello delle preferenze oppure utilizza un browser che lo supporti.