Coronavirus | Provvedimenti

 

Coronavirus in Piemonte: ordinanze, circolari e disposizioni attuative [CLICCA per approfondire]

 

***

Il Decreto Regione Piemonte numero 38 stabilisce le tariffe che possono applicare i servizi di taxi e autonoleggio per la consegna a domicilio di beni, spesa e medicinali.


Storico provvedimenti:

  • DM MISE 04.05.2020 (scarica), con alcune attività aggiuntive consentite
  • DPCM 26 aprile 2020 (scarica) in vigore dal 4 al 17 maggio 2020 | QUI una sintesi delle misure di contenimento
  • Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 49 30 aprile 2020 (scarica) | QUI info su asporto ristorazione sul territorio piemontese

ORDINANZA n.50 02.05.2020 della Regione Piemonte valida dal 3 al 17 maggio sul territorio piemontese. Obbligatorio indossare le mascherine nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto, e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuamente il mantenimento della distanza di sicurezza (sono esentati i bambini con meno di 6 anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l ‘uso continuativo delle mascherine).

  • DPCM 10 aprile 2020 (scarica) in vigore dal 14 aprile al 3 maggio sul territorio nazionale
  • Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 43 – 13 aprile 2020 (scarica) fino al 3 maggio per il territorio piemontese

a) Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 47 – 20 aprile 2020

Firmata dal presidente della Regione Piemonte A.Cirio ordinanza che prevede la chiusura di tutti gli esercizi commerciali nelle giornate del 25 aprile e 1° maggio, a eccezione di farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari. Aperte, anche, edicole e benzinai, oltre alle aree di servizio sulla rete autostradale. Restano consentite, inoltre, le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, eseguite nel rispetto delle regole di sicurezza.

Leggi il testo completo del Decreto Presidente della Giunta Regionale n. 47 – 20 aprile 2020

b) Nota su apertura vendita al dettaglio di piante e fiori (in vigore da martedì 21 aprile 2020)
Con una nota ai Sindaci dei Comuni piemontesi, l’assessore regionale al Commercio, Vittoria Poggio, ha sottolineato che “che l’intera filiera relativa alla produzione, al trasporto ed alla commercializzazione dei prodotti agricoli – tra i quali rientrano sicuramente anche i semi, le piante e fiori ornamentali, le piante in vaso, i fertilizzanti etc. – sia espressamente ricompresa nell’ambito delle attività consentite”.

Potranno dunque aprire e operare le “attività di vendita al dettaglio di piante, fiori e sementi” oltre a quelle delle “coltivazioni agricole e produzioni di prodotti animali”.

Leggi il testo integrale della Nota sull’attività di vendita al dettaglio di piante e fiori

REGIONE PIEMONTE – Col decreto 41 si adottano le seguenti misure:

– la chiusura al pubblico di tutti gli esercizi commerciali dalle ore 13,00 del 12 aprile sino alla mezzanotte del 13 aprile

– nel rispetto dei propri orari di apertura, restano escluse dal presente divieto le farmacie, le parafarmacie e tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari

– restano ammesse le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici purché nel rispetto dell’osservanza delle norme igienico-sanitarie, della disciplina del commercio e della normativa fiscale.

c) il numero 39 sostituisce la numero 36 del 03.04.2020, ha decorrenza immediata e fino a lunedì 13 aprile e comprende le disposizioni per l’uso delle mascherine e le attività di colf, badanti e baby sitter (vedi anche i chiarimenti)

***

Dpcm 01.04.2020Col nuovo decreto le restrizioni valide prima fino al 3 aprile, per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19, vengono prolungate al 13 aprile. 

Vengono dunque confermate le limitazioni delle attività economiche e degli spostamenti delle persone.

***

Si segnala decreto Regione Piemonte del 29.03.2020 con le seguenti misure in vigore da lunedì 30 marzo 2020:

“la possibilità di commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio, codice ATECO 47.62.20, all’interno di attività di vendita di generi alimentari ovvero altre attività commerciali non soggette a chiusura, nonché per le attività chiuse la possibilità di commercio a distanza dei suddetti articoli effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio e telefono.”

***

DM Mise 25-03-2020: aggiornamento codici ATECO attività consentite [IMPORTANTE]

DL n. 19 del 25-03-2020 “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”

QUI Approfondimento sui due nuovi provvedimenti

***

Dpcm 22.03.2020

Dal 23 marzo al 3 aprile 2020 saranno attive nuove misure che interesseranno ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantire beni e servizi essenziali. Leggi l’allegato 1 coi codice ATECO delle attività consentite (dal 26.03.2020 fare riferimento al nuovo elenco previsto dal DM Mise 25-03-2020).  

APPROFONDIMENTO su nuovo DPCM 22.03.2020

***

REGIONE PIEMONTE: Decreto n. 34 del 21 marzo 2020 con efficacia in Piemonte dal 22 marzo al 3 aprile 2020

Chiarimenti d’interesse generale Decreto n. 34 21 marzo 2020

***

Dpcm 11.03.2020 (testo integrale)

Dpcm 09.03.2020 (testo integrale)

Dpcm 08.03.2020 (testo integrale)

Confartigianato Imprese Torino • CF 80085480012 • PI 06610390012 | Privacy & Cookies Policy

Attenzione, questo sito utilizza funzioni JavaScript.
Per una navigazione completa, attivalo dal pannello delle preferenze oppure utilizza un browser che lo supporti.