Revisioni in tempo reale

Articolo del 13-01-2015 in Autoriparazione condividi su TwitterCondividi su FacebookCondividi su Google+

Entro novembre 2015, le officine che eseguiranno le revisioni dei veicoli dovranno utilizzare esclusivamente strumentazioni compatibili con il protocollo MCTCNet2.

Grazie al protocollo MCTCNet2, il cui avvio si è avuto da novembre 2014, si realizza il dialogo tra apparecchiature omologate, all’interno del centro di revisione, ed il Centro Elaborazione Dati della motorizzazione civile. MCTCNet2 è l’evoluzione di MCTCNnet e rispetto a questo vuol dire maggior certezza della revisione.

Con MCTCNet 2 si garantiscono:
– veridicità della prova;
– sicurezza dei dati grazie all’innovazione tecnologica;
– maggior efficienza dei veicoli;
– fine delle frodi sulle revisioni.

A titolo di esempio, questo nuovo sistema di fare la revisione prevede l’impiego di telecamere, costantemente puntate sulla targa del mezzo, che registrano tutti i vari controlli effettuati e ne archiviano i dati in tempo reale nel CED della Motorizzazione. Al termine delle operazioni di rito, il computer del Ministero dei Trasporti elaborerà i dati così raccolti e procederà ad abilitare il tecnico revisore alla stampa del ‘bollino adesivo’, che andrà poi applicato alla carta di circolazione.

L’utilizzo di queste nuove forme di controllo dell’efficienza dei veicoli molto restrittive, rende fondamentale l’attività di pre-revisione: eseguire controlli periodici e mantenere in perfetto funzionamento il proprio veicolo faranno di certo aumentare le probabilità di superamento senza intoppi dei test di revisione. Senza dimenticare, quindi, la certezza di essere al volante di un veicolo sicuro e revisionato.

Locandina su revisioni in tempo reale

 

Confartigianato Imprese Torino • CF 80085480012 • PI 06610390012 | Privacy & Cookies Policy

Attenzione, questo sito utilizza funzioni JavaScript.
Per una navigazione completa, attivalo dal pannello delle preferenze oppure utilizza un browser che lo supporti.